Da mario

Via san carpoforo 51 Gabiano (Provincia di alessandria)
  • sito: 0039 0142 945032
  • ultimo aggiornamento: "26-01-2013"
su 14 a Gabiano
Lascia una recensione!
  • 31 recensioni totali

  • 0 persone hanno detto di essere state qui

  • 0 recensioni da fonti autorevoli

  • 2 fonti:  2spaghi - tripadvisor

In "Da mario" puoi trovare:

fritto misto alla piemontese

Il fritto misto alla piemontese (in lingua piemontese 'Fricassà mëscià') è un piatto unico di antica tradizione... popolare, quando ancora gli animali venivano macellati a casa e per sprecare il meno possibile, si cucinavano le frattaglie. Piatto tradizionalmente conviviale e tipico del periodo autunnale ed invernale, è tuttavia facile da reperire quasi tutto l'anno (esclusi i mesi estivi più caldi). Gli animali di grossa taglia come l'agnello, il maiale o il vitello, dopo la macellazione, venivano suddivisi all'interno della famiglia allora patriarcale e le animelle, i rognoni, i filoni, la cervella, il fegato e i testicoli venivano impanati nel pan grattato e fritti in olio. Venivano poi serviti con i sanguinacci nel giorno festivo successivo alla macellazione. Nel corso degli anni la preparazione ha subito importanti aggiunte e data la facilità con la quale ormai si possono acquistare svariati tipi di carne, si può considerare e servire come piatto unico. Resta comunque un piatto del 'dì di festa', e abbinando il dolce con il salato, è stata aggiunta la mela e l'amaretto (prodotti comunque piemontesi), oltreché carni miste e diverse verdure. La ricetta tradizionale vorrebbe il F.M. costituito da una trentina di tipi diversi di carni, frutta e Leggi tutto

Wikipedia
  • 2spaghi (2 commenti)

    Le porzioni sono sorprendentemente abbondanti, tipico fritto misto alla piemontese, buona scelta di

  • tripadvisor (15 commenti)

    caso), tre primi e fritto misto alla piemontese di secondo. con un simile menu è dura arrivare alla

prosciutto

Il termine prosciutto si riferisce tipicamente ad un taglio di carne dell'arto posteriore del maiale, dall'anca alla... prima fila delle ossa tarsali, volgarmente noto come coscia. Sebbene in rari casi esso possa essere cucinato e servito fresco, la maggior parte dei prosciutti vengono conciati o stagionati. Prosciutti di qualità inferiore vengono prodotti utilizzando la spalla del suino. Talvolta con il termine prosciutto ci si riferisce anche a prodotti ottenuti da coscia di ovino o di Leggi tutto

Wikipedia
  • tripadvisor (1 commento)

    prosciutto crudo), carne cruda buona ma ne ho assaggiate di più gustose e poi le solite cose, bagna cauda

cotechino

Il cotechino è un tipo di insaccato consumato cotto. Deve il suo nome alla cotica, la cotenna di maiale, e prende nomi... locali a seconda della zona in cui viene prodotto. La tradizione vuole che sia il piatto che si consuma il primo giorno dell'anno accompagnato dalle lenticchie. Si prepara riempiendo il budello con: cotenna carne, solitamente non di prima scelta, grasso impastati con sale e spezie, nella produzione industriale vengono aggiunti per la conservazione nitriti e nitrati. La pezzatura varia da pochi etti a più di un chilo. Richiede tempi lunghi di cottura, a fuoco basso per non rompere il budello, in modo che le cotenne diventino morbide. Si procede bucando la pelle del cotechino con uno stuzzicadenti in parecchi punti per permettere la fuoriuscita del vapore durante la cottura, poi lo si avvolge in un tovagliolo, lo si lega e lo si mette in una pentola di acqua fredda, tanta che ne sia ricoperto. Mettere la pentola, con coperchio, su un fuoco medio e attendere che inizi a bollire. A questo punto abbassare il fuoco in modo che dal coperchio esca solo un filo di vapore. Deve bollire così per altre quattro ore. Alcuni sostituiscono l'acqua dopo un paio d'ore con altra già Leggi tutto

Wikipedia
  • tripadvisor (1 commento)

    ' olio al verde e con peperoncino, frittatina verde, cotechino al vino, peperoni con bagna cauda. forse

pancetta

La pancetta è un salume di suino preparato con la parte della pancia dell'animale.

Wikipedia
  • tripadvisor (1 commento)

    (salame cotto, crudo e pancetta), vitello tonnato, battuto di carne cruda, lingua in salsa, tomini sott

gelato

Il gelato viene comunemente definito una 'preparazione alimentare ottenuta con una miscela di ingredienti portata allo... stato solido o pastoso mediante congelamento e contemporanea agitazione per insufflazione di Leggi tutto

Wikipedia
  • tripadvisor (1 commento)

    misto tiepido; gli antipasti freddi ..molto freddi, direi gelati; quelli caldi praticamente inesistenti

chiacchiere

Le chiacchiere sono un tipico dolce italiano, chiamato anche con molti altri nomi regionali. Sono tipici dolci di... carnevale. Hanno la forma di una striscia, talvolta manipolata a formare un nodo (in alcune zone prendono infatti il nome di fiocchetti). Sono fatte con un impasto di farina che viene fritto o cotto al forno e successivamente spolverato di zucchero a velo. Le chiacchiere sono conosciute con nomi differenti nelle diverse regioni italiane: bugie, italianizzazione del ligure böxie cenci o crogetti chiacchiere cioffe cróstoli o cróstołi o gròstoi crostoli o grustal cunchiell' o qunchiell fiocchetti frappe gałàni o sosole gale o gali guanti gròstołi o grostoli intrigoni lattughe o latǖghe maraviglias rosoni o sfrappole sfrappe sprelle risòle (Cuneo e sud del Piemonte) e ancora stracci, lasagne, pampuglie, manzole, garrulitas. Possono anche essere coperte da miele, cioccolato e/o zucchero a velo, innaffiate con alchermes o servite con il sanguinaccio dolce o con mascarpone montato e zuccherato. La tradizione delle frappe probabilmente risale a quella delle frictilia, dei dolci fritti nel grasso che nell'antica Roma venivano preparati proprio durante il periodo dell'odierno Leggi tutto

Wikipedia
  • tripadvisor (1 commento)

    del conto, fa con piacere 2 chiacchiere con la clientela soddisfatta.

risotto

Il risotto è un primo piatto tipico della cucina italiana, diffuso in numerose versioni in tutto il paese anche se... più consumato al nord. La sua caratteristica principale è il mantenimento dell'amido che gelatinizzatosi a causa della cottura, lega i chicchi tra loro in un composto di tipo cremoso. Tra le varie qualità di riso, ne esistono alcune particolarmente adatte alla preparazione del risotto. Gli altri ingredienti variano in relazione alla ricetta da preparare. C'è una concordanza di massima sulla procedura generale che prevede il preriscaldamento (tostatura) del riso nel tegame con sostanza grassa e una cottura a fuoco alquanto basso del riso stesso e dell'ingrediente vegetale o animale o misto, che deve essere costantemente seguita, aggiungendo progressivamente il liquido (brodo o succo) necessario a consentire l'assorbimento da parte dei chicchi di riso e la cottura in un costante equilibrio di umidità. Esistono invece opinioni diverse sui particolari esecutivi ma anche sulla delimitazione del concetto di risotto, che nell'accezione più restrittiva esclude tutti i piatti in cui gli ingredienti non siano cotti esclusivamente per il tempo di cottura del riso. Nella definizione corrente di risotto sono invece comprese anche le versioni in cui gli ingredienti di condimento che cuociono assieme al riso siano stati assoggettati ad un precedente autonomo ciclo di cottura. Ne restano pertanto esclusi i piatti di riso in cui il condimento viene aggiunto, come sulla pasta, a cottura Leggi tutto

Wikipedia
  • tripadvisor (7 commenti)

    comunque occasione di veder servire ai nostri 'vicini' degli agnolotti e un risotto che sembravano

bonet

Il bonèt è un budino di antichissima tradizione, tipico del Piemonte, a base di uova, zucchero, latte, liquore e... amaretti secchi. Può presentarsi con o senza cioccolato o Leggi tutto

Wikipedia
  • tripadvisor (2 commenti)

    antipasti. passiamo ai dolci: sia il bonet che il tiramisù sono davvero consigliabili, il tutto per 30 €. da

vitello tonnato

Il vitello tonnato (vitel tonnà o vitel tonnè in piemontese) è un antipasto tipico della cucina del Piemonte. È... preparato con uno specifico taglio di carne (il girello di fassone) marinato nel vino bianco secco e aromi per almeno mezza giornata, poi bollito in acqua con tutta la marinata, tagliato a fettine sottili e ricoperto con una salsa a base di tonno sott'olio. La salsa è preparata frullando il tuorlo delle uova sode con capperi, talvolta acciughe sotto sale, olio extravergine d'oliva, vino bianco, qualche goccia di succo di limone, sale e pepe. Il tonno può essere aggiunto e frullato insieme o aggiunto alla fine senza frullarlo per avere un presenza più evidente. Per semplicità di preparazione spesso si utilizza la maionese fatta in casa, con tonno, capperi e Leggi tutto

Wikipedia
  • tripadvisor (6 commenti)

    (salame cotto, crudo e pancetta), vitello tonnato, battuto di carne cruda, lingua in salsa, tomini sott

ravioli

Il raviolo è un prodotto tipico della cucina italiana. Si può descrivere come un quadrato o tondo di pasta all'uovo... ripiegato a contenere un ripieno a base di carne, di verdure o formaggio, a seconda delle varie ricette locali. Il raviolo può essere servito in brodo o asciutto accompagnato da sughi o salse. La scelta dipende anche dal tipo di Leggi tutto

Wikipedia
  • tripadvisor (2 commenti)

    alla piemontese, uno dei migliori in piemonte. ottimi anche i tagliolini o i ravioli,fatti in casa. in

bagna càuda

La bagna càuda, è un tipico piatto della cucina piemontese, originario in particolare dell'Astigiano, delle Langhe,... del Roero e del Monferrato, nelle province di Cuneo, di Torino, Alessandria e Asti. È un piatto a base di aglio, olio extravergine d'oliva ed acciughe sotto sale dissalate. Volendo si possono aggiungere agli ingredienti anche burro, panna da cucina, latte e noci tritate. Per tradizione è un piatto tipico del periodo della vendemmia, quindi da consumare prevalentemente in autunno ed in inverno: una delle leggende sulla sua nascita vuole proprio che venisse preparato per togliere ai vendemmiatori il dolce odore, spesso quasi nauseante, dell'uva pigiata. La bagna càuda si consuma intingendovi vari tipi di verdure di stagione. Un tempo si usavano solo cardi gobbi, tipici di Nizza Monferrato, i topinambur ed i peperoni conservati nella raspa (ciò che rimaneva del procedimento di vinificazione del grappolo d'uva) e la bagna càuda veniva consumata in maniera conviviale attingendo da un solo contenitore (pèila), posto al centro del tavolo. Oggi sono diventati tradizionali appositi contenitori in terracotta costituiti da una ciotola a cui è sottoposto un fornellino per mantenere calda la salsa. La bagna càuda può essere accompagnata da un vino rosso corposo (se vogliamo rimanere nel tipico ambiente langarolo, possiamo usare il Barbera, il Nebbiolo, il Barbaresco, o il Dolcetto, quest'ultimo particolarmente utilizzato nei pasti quotidiani Leggi tutto

Wikipedia
  • tripadvisor (9 commenti)

    prosciutto crudo), carne cruda buona ma ne ho assaggiate di più gustose e poi le solite cose, bagna cauda

tagliolini

I tagliolini sono una varietà di pasta all'uovo tipica della cucina italiana inseriti nell'elenco dei prodotti... agroalimentari tradizionali italiani dalla regione Molise. La larghezza del taglio (circa 2-3 mm) li pone tra i più sottili capellini e le più larghe tagliatelle. Hanno sezione piatta ed una lunghezza simile agli spaghetti; lo spessore deve essere inferiore al millimetro. È una pasta di veloce cottura, soprattutto se usata fresca, e si sposa bene con sughi leggeri, con pesce, condimenti delicati o in bianco o addirittura in Leggi tutto

Wikipedia
  • tripadvisor (2 commenti)

    alla piemontese, uno dei migliori in piemonte. ottimi anche i tagliolini o i ravioli,fatti in casa. in